Crea sito

Lux Prize 2013 - Progetto che coinvolge due aree strumentali : Cultura e Internazionalizzazione

Clicca sull'immagine per avere più informazioni

Considerata l’attenzione alle tematiche europee e la partecipazione del nostro istituto a concorsi ed iniziative, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, D.G. per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione ha chiesto di poter  coinvolgere il nostro Istituto in una iniziativa promossa dal Parlamento Europeo.

In occasione dei Lux Prize Days, infatti, è in programma a Roma il 13 dicembre p.v. alle ore 16:00, presso l’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento europeo, in Via IV Novembre n. 149,  l'Incontro “l’Europa del Cinema, l’Europa dei Diritti” che vedrà  la partecipazione di studenti, registi e istituzioni per parlare d'Europa attraverso il Premio LUX.

Pertanto almeno 30 studenti della nostra scuola sono invitati  a partecipare all’incontro, durante il quale i ragazzi avranno l’opportunità di rivolgere alcune domande ai registi e confrontarsi con loro. 

REFERENTI : Prof.ssa  Di Ridolfo

Ai fini di una più consapevole partecipazione,  gli alunni e i docenti interessati potranno vedere a scuola i tre film selezionati per il Lux Prize,
·  il Film “Miele”  produzione italo-francese di Valeria Golino
·  il film belga “The broken circle break down” di Felix Van Groeningen,
·  il film inglese “The selfishgiant” di Clio Barnard

 Il Premio LUX è un premio cinematografico assegnato annualmente a un film di produzione europea dal Parlamento europeo. È stato istituito nel 2007, a distanza di cinquant'anni dal Trattato di Roma.

Gli obiettivi del premio sono diffondere una diversa luce sul dibattito pubblico sull'integrazione europea e facilitare la circolazione dei film europei, superando la barriera linguistica che ostacola l'esistenza di un mercato cinematografico europeo comune.

 

Il Ratto d'Europa : Area strumentale cultura e internazionalizzazione

Clicca per aver più informazioni

la gran kermesse teatrale del Ratto d’Europa propone alla città di Roma un’avvincente inchiesta intorno alle possibili radici della nostra identità europea sviluppata attraverso il linguaggio della scena, ma nutrita di tutte le possibili linfe che la vita all’interno di una comunità può distillare – da quella politica a quella religiosa, da quella civile a quella economico-finanziaria, da quella artistica a quella produttiva, o assistenziale, o sportiva… Non un semplice spettacolo, dunque, ma un articolato percorso laboratoriale finalizzato ad una messa in scena mediante il quale l’intera città, per il tramite delle sue varie aggregazioni (scuole, biblioteche, università, musei, comunità religiose, gruppi musicali, associazioni culturali, case protette, mondo dell’impresa, gruppi sportivi…), sarà chiamata, idealmente e letteralmente, in scena per raccontare il suo rapporto con l’Europa.

Referente Prof.ssa Contardi