Crea sito

Eventi a cui il Liceo Democrito è stato invitato a partecipare come riconoscimento del grande lavoro svolto per lo sviluppo dell'internazionalizzazione

Riconoscimento come : scuola Ambasciatrice del Parlamento Europeo

Il Liceo Classico e Scientifico Statale "Democrito" di Casal Palocco oggi riceve riconoscimenti importanti dall'ufficio d'Informazione del Parlamento europeo con sede a Roma per aver partecipato attivamente, ormai da molti anni,  a progetti europei ed a numerosi altri percorsi di carattere internazionale, per educare al bilinguismo, all’internazionalizzazione, alla mobilità studentesca individuale e di gruppo e allo sviluppo di competenze interculturali .

Il direttore Giampaolo Meneghini dell'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo in Italia premia la scuola nel suo impegno collegiale,  di cui sono referenti alcuni docenti di lingua ed in particolare la Prof.sa Cynthia Tenaglia

Alla Dirigente dell' Istituto scolastico Democrito Prof.sa Paola Bisegna, vengono consegnate una targa come “Scuola Ambasciatrice”  ed una pergamena personale, dedicata alla Dirigente, come riconoscimento e apprezzamento per la costante dedizione e come simbolo di gratitudine da parte delle Istituzioni, per l'impegno dimostrato nell'Internazionalizzazione del liceo.

Europa.NOI - 25 Maggio 2017

clicca sull'immagine per ulteriori informazioni

La nostra scuola è stata invitata a partecipare ad un  incontro informativo sull'educazione alla cittadinanza europea organizzato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri,nel quadro di un partenariato strategico tra il Governo italiano, la Commissione europea e il Parlamento europeo per lo sviluppo e l'attuazione della dimensione europea dell'insegnamento di "Cittadinanza e Costituzione".

In tale ambito, il  Dipartimento per le Politiche Europee ha realizzato la piattaforma digitale EUROPA=NOI, da anni punto di riferimento nell’ambito dell’educazione alla cittadinanza europea.

EUROPA=NOI offre alle scuole italiane un percorso, declinato per ogni grado di istruzione, alla scoperta della storia, dei valori, delle Istituzioni e dei programmi europei, con particolare attenzione ai diritti e doveri connessi alla cittadinanza e ai Trattati che hanno consentito,  nel tempo, la costituzione e lo sviluppo  dell’UE.

G7 young , 22-25 Maggio 2017

Arriva «YounG7», il G7 dei Giovani, una simulazione dei lavori negoziali del G7 che coinvolgerà gli studenti delle scuole superiori: l’iniziativa, rende noto il Miur con una lettera ai presidi, si svolgerà a Catania (CT), dal 22 al 25 maggio 2017. Gli studenti saranno divisi in sette commissioni tematiche rappresentando i 7 paesi membri del G7, oltre all’Unione Europea, e lavoreranno in lingua inglese. In ciascuna commissione saranno presenti 2 studenti provenienti dalla stessa scuola, a cui sarà chiesto di redigere, nelle settimane precedenti alla simulazione, un position paper, sulla base di indicazioni che verranno successivamente fornite alle scuole selezionate. Al termine dei lavori è prevista l’approvazione di una dichiarazione finale, sul modello di quella approvata parallelamente dai leader mondiali.

L’iniziativa 
L’iniziativa prevede la partecipazione di 28 scuole provenienti possibilmente da 20
regioni italiane. A ciascuna scuola è richiesto di individuare 4 persone, 2 studentesse e 2 studenti, frequentanti il III e il IV anno, ed esclusivamente un docente accompagnatore. Nella selezione di studenti si invita a tenere conto del livello di lingua inglese (è richiesta una
conoscenza ottima della lingua inglese).

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo de

Euroscuola- Parlamento Europeo Strasburgo- 23 Marzo 2017

Nel corso dell’a.s. 2016/17, oltre ad essere stato invitato alla Camera dei Deputati per partecipare ad un evento delle celebrazioni del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma presso, il liceo Democrito è stato scelto per rappresentare il sistema scolastico italiano in una delle giornate chiamate Euroscola  Day :  evento europeo presso il Parlamento Europeo di Strasburgo, una delle tre sedi ove si riuniscono i parlamentari europei, per discutere di ciò che sarà il futuro dell’Europa. La delegazione rappresentante il Democrito, composta da 21 ragazzi del triennio, le professoresse Guarini e Di Liberto e la dirigente scolastica Paola Bisegna, è partita il giorno 22 Marzo per poi trascorre la giornata del 23 marzo nelle diverse attività principale dell’Euroscola.Durante la mattinata, dopo la suddivisione degli studenti in gruppi internazionali di lavoro riguardanti tematiche diverse; vi sono state un’introduzione alla giornata all’ interno dell’ emiciclo e la presentazione di ogni nazione partecipante. Per rappresentare l’ Italia, e in particolare il Liceo Democrito, è stato scelto lo studente Alessandro Ungaro che ha tenuto un discorso in inglese, di fronte alla totalità dei rappresentati di ogni Paese europeo, per illustrare i percorsi formativi internazionali del nostro Liceo, nell’ambito dei programmi educativi della scuola italiana.

I docenti e la Dirigente hanno partecipato a lavori di confronto ed incontro con tutte le altre delegazioni dei numerosi Paesi presenti, confrontandosi anche loro su tematiche europee e sui diversi programmi per la scuola. 

Durante il pomeriggio, gli studenti si sono distribuiti  in commissioni di discussione sulle diverse tematiche proposto e già preparate prima della partenza. In ogni commissione sono stati votati due portavoce che, al termine della discussione, avrebbero esposto le soluzioni ipotizzate riguardo ad ambiente ed energie rinnovabili, sicurezza e diritti umani, aiuti allo sviluppo, futuro dell’Europa, migrazione e integrazione, occupazione giovanile. La giornata di simulazione dei lavori del Parlamento Europeo, si è conclusa nell’ emiciclo dove i giovani MPE hanno operato come veri rappresentanti, procedendo alla discussione e votazione delle varie proposte, utilizzando la strumentazione ufficiale delle postazioni. La giornata del 24 è stata dedicata alla visita di Strasburgo, ed al rientro in sede con una breve tappa a Zurigo, nazione su suolo europeo, non partecipante all’ U.E., ove si sono avuti non pochi problemi per quanto riguarda il cambio di valuta: ciò ha  dimostrato i vantaggi pratici che offre l’uso della moneta unica.Nel corso delle lunghe ore trascorse insieme, la Dirigente ha invitato alcuni studenti, di cui aveva scoperto la passione musicale, a produrre un loro brano per l’Europa, che ora è diventato una realtà e che verrà presentato nel corso della tradizione celebrazione della Festa dell’Europa, il 9 maggio, nel nostro Liceo. In conclusione, l’esperienza vissuta presso il Parlamento Europeo di Strasburgo si è rivelata un’esperienza altamente formativa per gli studenti sotto tutti i punti di vista, specialmente ha sottolineato l’importanza di conoscere, vivere e relazionarsi a livello internazionale.

Un ringraziamento speciale va ai docenti accompagnatori, alla dirigente scolastica e a tutti coloro che hanno reso possibile questa fantastica esperienza.

Roma, 2/5/2017                                            Lorenzo Battistoni (3D) ed Alessandro Ungaro (3H)

                                                                                  

 

24 Marzo 2017

Celebrazione dei 60 anni dei Trattati di Roma

23 Marzo 2017

Presidenza del Consiglio dei Ministri - Mostra " L'Italia in Europa- L'Europa in Italia"itolo